NOI ASPETTIAMO

Da 40 anni noi aspettiamo che le istituzioni ci diano una risposta sulla sorte di Italo e Graziella, scomparsi a Beirut il 2 settembre 1980. Loro conoscono la verità in ogni minimo dettaglio, ne siamo certi, altrimenti non ci opporrebbero, come fanno dal 1984, il segreto di Stato. Ma noi non smetteremo di chiederla, con l'aiuto di tutti i democratici d'Italia e del mondo. Per noi, per la giustizia, per il diritto di tutti all'informazione e per una convivenza più civile tra popoli e culture. Noi aspettiamo.

19/12/2009

Il 19 dicembre nella prestigiosa sala consiliare di un piccolo comune laziale, Anguillara Sabazia, si è svolto un incontro con la stampa, organizzato dalla Associazione culturale Archè, dedicato alla scomparsa di Italo e Graziella.
Sentitamente ringraziamo gli organizzatori, gli Enti patrocinatori, il Sindaco e gli Amministratori del comune e tutti i convenuti che in quella sede hanno condiviso - nel momento in cui qualcosa, dopo quasi trent'anni, sta forse muovendosi nella direzione di favorire finalmente l'accertamento della verità - non solo la nostra pena ma anche le nostre speranze.

15/12/2009

A SEGUITO DELLA DECISIONE DI DECLASSIFICARE UNA PARTE DEI DOCUMENTI INTERESSANTI IL CASO TONI DE PALO, COMUNICATA DAL SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI LETTA AL PRESIDENTE DEL COPASIR FRANCESCO RUTELLI, I FAMILIARI SENTONO FINALMENTE DI AVER RAGGIUNTO IN PARTE QUANTO DA QUASI 30 ANNI CHIEDONO ALLE ISTITUZIONI DEL PAESE: LA VERITA' SULLA SORTE DEI LORO CONGIUNTI, SCOMPARSI IN LIBANO MENTRE SVOLGEVANO IL LORO LAVORO DI GIORNALISTI.
RINGRAZIAMO IL COPASIR E IL PRESIDENTE RUTELLI PER AVER PERORATO CON SUCCESSO LA NOSTRA CAUSA ED OTTENUTO DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, TITOLARE, A NORMA DI LEGGE, DELLA GESTIONE DEL SEGRETO DI STATO, QUESTO PRIMO RISULTATO.
PRENDEREMO VISIONE DEI DOCUMENTI DECLASSIFICATI, CON LA SPERANZA CHE I MATERIALI CONTENUTI CI CONSENTANO FINALMENTE DI CONOSCERE LE RAGIONI E LE MODALITÀ DELLA SCOMPARSA DI ITALO E GRAZIELLA E DI CHIUDERE FINALMENTE UNA PAGINA DOLOROSA PER NOI E POCO ONOREVOLE PER L'ITALIA

25/11/2009

Venerdì 27 novembre p.v. alle ore 8:30, presso il liceo scientifico "Volterra" di Sassoferrato, si terrà un'assemblea di tutte le classi per parlare del concittadino Italo Toni, il giornalista scomparso con la sua compagna a Beirut nel 1980, protagonista di un caso che si colloca tra i misteri più inquietanti dell'Italia moderna, e per assistere alla proiezione del filmato realizzato da Amedeo Ricucci per la rubrica "La Storia siamo noi" della Rai.

Sarà presente l'autore ed una rappresentanza dei familiari.

L'iniziativa, che deve essere giudicata molto positivamente, segue di pochi giorni una analoga che ha avuto luogo lunedì 23 in Ancona, presso la sede dell'Assemblea legislativa delle Marche, per presentare ad alcune scolaresche il Quaderno che il Consiglio regionale ha dedicato al caso, scritto e curato da Alvaro Rossi.

Dopo la proiezione l'autore ed i familiari saranno disponibili per parlare con gli studenti non solo dei temi sollevati dal caso, ma anche dei problemi più generali dell'informazione, sia nelle aree del mondo più instabili e a rischio che in quelle metropolitane e maggiormente evolute.

Visualizza comunicato stampa

18/11/2009



Lunedì 23 novembre 2009, alle ore 10,30 nella sala "Pagoda", presso la sede dell'Assemblea legislativa regionale, in piazza Cavour 23, verrà presentato al pubblico il Quaderno del Consiglio numero 92, Per conoscere il “caso” Toni - De Palo, la cui realizzazione è stata particolarmente sostenuta dal presidente Raffaele Bucciarelli il quale, oltre a solidarizzare umanamente con le famiglie dei due scomparsi, ha anche presieduto alla Giornata in loro memoria tenutasi il 31 gennaio a Sassoferrato e l’11 settembre ha partecipato al Convegno promosso, sugli stessi temi, dal comune di Roma.

Il volume, scritto e curato da Alvaro Rossi, si propone di introdurre al “caso” presentando la biografia dei protagonisti, una ricostruzione degli eventi e la descrizione del sito www.toni-depalo.it , dove sono stati riversati praticamente tutte le cronologie, i materiali e le riflessioni indispensabili per ogni suo possibile approfondimento.

L‘autore e le famiglie hanno inteso, anche con questo strumento, sensibilizzare tutte le istituzioni e le forze politiche, regionali e nazionali, che possono sostenere la loro domanda di verità; oltre che portare a miglior conoscenza della comunità marchigiana uno dei casi più misteriosi - tra i tanti che hanno visto coinvolti, nel mondo, gli operatori dell’informazione - la cui soluzione è da quasi 30 anni impedita anche dal segreto di Stato.

Visualizza comunicato stampa

10/09/2020 prova notizia 2

TESTO NOTIZIA 2

05/10/2009

Una delegazione dei familiari, accompagnata da Giampaolo Pelizzaro, capo Ufficio Stampa del Comune di Roma, e dal giornalista Pierangelo Maurizio, è stata ricevuta dal Presidente della Camera Giancarlo Fini, per rafforzare la loro richiesta di verità e cercare il modo di far quanto meno emergere, quando alla Camera la discussione verrà ripresa, con la volontà unanime di tutti i componenti, l’auspicio del Parlamento che sia consentito l’accesso almeno alle parti non generali del Segreto, ovvero a quelle che più direttamente riguardano il caso.
Nel corso dell’incontro è stata consegnata al Presidente una copia del Quaderno numero 92 dell’Assemblea legislativa marchigiana dal titolo: “Per conoscere il caso Toni-De Palo”, scritta e curata da Alvaro Rossi.

02/10/2009

Alle ore 9,20 nella I commissione Affari Costituzionali, inizia la discussione della risoluzione 7-00162 presentata da David Favia il 18 maggio (per chiedere al Governo di impegnarsi per la rimozione del segreto di Stato sul caso Toni-De Palo), con l’intervento del sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi. L’argomento, per la sua delicatezza, interessando i rapporti dell’Italia con altre nazioni e con una realtà complessa come quella mediorientale, necessita di un approfondimento e la discussione è stata per il momento sospesa ed aggiornata a breve.
Nella stessa mattinata, i familiari, accompagnati dai loro legali, hanno incontrato funzionari del COPASIR (il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, presieduto da Francesco Rutelli) per essere aggiornati sui passi che loro stessi e le istituzioni possono compiere per giungere finalmente all’accertamento di ciò che accadde a Beirut quel 2 settembre del lontano 1980, eventi tuttora coperti, insieme a tutta la materia dei contatti e dei rapporti tra Italia e OLP, dal segreto di Stato.

10/09/2009

Sassoferrato si mobilita ancora per Italo Toni e Graziella De Palo
 
Per venerdì prossimo 11 settembre, alle ore 11, nella sala della Protomoteca, in Campidoglio, il comune di Roma ha organizzato la “Giornata romana” per Italo Toni e Graziella De Palo, come era stato annunciato nel corso di quella “sassoferratese” tenutasi il 31 gennaio u.s.
 
I concittadini che intendessero partecipare, portando la solidarietà della nostra comunità e la loro sensibilità ai temi della giustizia e della libertà di informazione, sono i benvenuti.

Ai convenuti verrà data in omaggio una copia del Quaderno del Consiglio regionale delle Marche dal titolo “Per conoscere il caso Toni – De Palo, una verità negata da 29 anni”, che ha appena visto la luce.

A chi intendesse essere presente chiediamo solo la cortesia di comunicare, per ragioni logistico-organizzative del comune di Roma, la sua partecipazione ai numeri: 06 67104933 - 06 67104934 o al sito: cerimoniale@comune.roma.it

 

03/05/2009

L’Unione nazionale cronisti italiani ha celebrato il 3 maggio, a Napoli, la seconda giornata della memoria dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo nel dopoguerra in Italia, “per ricordare loro e anche tutti gli altri colleghi che alla libertà di stampa hanno sacrificato la vita nel resto del mondo”. Oltre agli interventi delle autorità locali e dei dirigenti di tutti gli enti del giornalismo il programma ha previsto uno spazio per le testimonianze dei familiari dei colleghi uccisi e per la lettura di alcuni articoli dei cronisti vittime del loro attaccamento alla professione.
 

21/08/2009

Il prossimo 11 settembre si terrà a Roma, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, un convegno sul caso Toni-De Palo. Sarà presente il Sindaco Giovanni Alemanno e interverranno giornalisti e numerose personalità.

In quella circostanza, verrà presentato il Quaderno dell'Assemblea Legislativa delle Marche dal titolo "Per conoscere il caso Toni-De Palo, una verità negata da 29 anni". Contiene una ricostruzione "soggettiva" del caso, la descrizione dell'azione delle famiglie perché la vicenda, pur a distanza di tanti anni, non venisse dimenticata e la cronaca della importante Giornata del 31 gennaio u.s. svoltasi a Sassoferrato.



29/08/2010 Graziella e Italo. A trent'anni dalla scomparsa

Video

23/11/2009


Da questo momento è possibile visualizzare il primo libro interamente dedicato al caso Toni De Palo: il quaderno n.92 dell'Assemblea legislativa delle Marche

Scarica il volume

16/10/2009

Intorno alla metà del prossimo mese di novembre con il patrocinio dell'Assemblea legislativa delle Marche, della Provincia di Ancona e dell'Ordine dei giornalisti delle Marche verrà organizzato un incontro per presentare il Quaderno n. 92 del Consiglio regionale delle Marche "per conoscere il caso Toni De Palo".

15/10/2009

Il presidente del Copasir On. Francesco Rutelli ha ricevuto i familiari per comunicare la risposta incoraggiante avuta dalla Presidenza del Consiglio alla richiesta della commissione, formulata all'unanimità, di togliere almeno la parte del segreto di Stato che ha finora impedito di conoscere gli eventi che hanno portato alla scomparsa di Italo e Graziella.

Visualizza la lettera di Berlusconi indirizzata a Rutelli

30/06/2009



La Provincia di Ancona, con l'Atto di Consiglio n. 123, chiede "alle massime autorità di togliere il segreto di Stato sulla documentazione inerente la vicenda dei giornalisti Italo Toni e Graziella De Palo".


Visualizza il documento

18/04/2009

A firma David Favia, Tassone Mario e Zaccaria Roberto, viene presentata alla I Commissione della Camera dei deputati la Risoluzione n. 7/00162 che impegna il Governo ad "attivarsi per togliere sulla vicenda il segreto di Stato e collaborare all'accertamento della verità".

Visualizza il documento

14/04/2009

Il consiglio comunale di Sassoferrato approva un ordine del giorno per chiedere la rimozione del segreto di Stato


Visualizza il documento

06/04/2009

Nella sezione cronologia è ora possibile visualizzare le pagine degli eventi che si sono susseguiti negli ultimi due anni.

 E nella sezione rassegna stampa sono stati inseriti circa venti nuovi articoli.

02/03/2009

Su iniziativa dei consiglieri Bucciarelli, Santori, Comi, Cestelli e Altomeni viene presentata all'Assemblea Legislativa delle Marche la mozione n. 332, che chiede al governo la rimozione del segreto di Stato. 
La mozione viene approvata all'unanimità nella seduta del 24 marzo.


 

18/02/2009 L'ordine dei giornalisti delle Marche approva un documento per chiedere la rimozione del segreto di Stato

31/01/2009 Sassoferrato - Una Giornata per ricordare Italo Toni e Graziella De Palo

E' ora possibile visualizzare il video della giornata

Locandina giornata

26/01/2009 Tesi sul caso toni De Palo

Presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova Nicola De Palo ha discusso la tesi: "Graziella De Palo e Italo Toni: Giornalisti da non dimenticare".

Frontespizio tesi sul caso Toni De Palo


pagina 1 di 1